Emorroidi Interne

Le Emorroidi Interne: cosa sono?

emorroidi interneLe emorroidi interne sono le emorroidi che si trovano all’interno del canale anale e che quindi non si manifestano con il prolasso delle stesse verso l’esterno. Solitamente le emorroidi interne non si accompagnano al dolore, in quanto il sistema anale risulta privo di terminazioni nervose.

Esse sono però fastidiose quando le feci entrano in contatto con loro e possono preludere al prolasso delle stesse, con manifestazioni molto dolorose e fastidiose.

I sintomi principali delle emorroidi interne vanno ricercati nel sanguinamento anale durante l’evacuazione oppure di residui sulla carta igienica e sugli indumenti di biancheria intima. Le emorroidi interne si accompagnano spesso alla fuoriuscita di muco anale, che entra in contatto con la delicata pelle dell’ano e la irrita procurando prurito e delle volte bruciore diffuso.

Altri sintomi che accompagnano le emorroidi interne sono un senso di spossatezza e anche di mancanza di equilibrio, che va ricercato nella perdita di sali minerali che avviene nell’organismo e nel disequilibrio di questa particolare regione del corpo umano.

La causa principale della comparsa delle emorroidi interne è la stitichezza, poiché gli sforzi continui che vengono fatti dal ventre all’ano portano ad esercitare una pressione che va a ingrossare le pareti venose delle emorroidi, ingrossandole e quindi dilatandole all’interno dell’ano.

Un’altra diffusa causa della comparsa delle emorroidi interessa la gravidanza, in quanto l’aumento del peso del feto che spinge dalla pancia sulle vene del retto porta a ingrossarle in modo importante. Le emorroidi interne possono nascere anche in seguito a un’alimentazione sbagliata e a stili di vita errati, quindi in seguito all’assunzione prolungata di cibi troppo grassi e pesanti, nonché in conseguenza all’abuso di sostanze alcoliche e di bevande eccitanti come il caffè, il tè, le cole e le bibite energetiche.

Anche le persone che sono costrette a rimanere per troppo tempo sedute o in piedi durante la giornata possono manifestare le emorroidi, perché vanno a sollecitare in modo troppo intenso la regione anale. Trattandosi di una manifestazione al primo stadio, questa tipologia di emorroidi può essere trattata con rimedi lievi e in assoluto correggendo le abitudini alimentari e gli stili di vita errati.

Solo purificando l’organismo nel modo corretto è possibile guarire in fretta dalle emorroidi, risanare la zona colpita e quindi godere di un buon livello di benessere. L’alimentazione deve quindi variare stabilmente, in primis per rasserenare il fisico e in secondo luogo per evitare che il problema si ripresenti in futuro. La dieta quotidiana deve introdurre una grande quantità di acqua naturale bevuta fresca e a temperatura ambiente e inglobare molte fibre, almeno 50 grammi al giorno, che aiutano il transito intestinale e bloccano i fenomeni di stitichezza.

Il tutto deve accompagnarsi con l’abitudine di consumare frutta e verdura di stagione, cotte e crude, e di scegliere metodi di cottura leggeri e rispettosi degli alimenti, come il vapore o la piastra. Queste sono alcune regole che permettono di guarire in fretta dalle emorroidi interne, un problema che a questo stadio può essere risolto con facilità e in tempi brevi.  Diverso è il problema legato alle emorroidi esterne.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.