Emorroidi: tutti i cibi da evitare

emorroidi alimentazione

L’alimentazione si propone come una delle cause principali dell’insorgenza delle emorroidi. Alcuni alimenti sono infatti additati come la causa del problema, soprattutto se sono consumati in modo abitudinario e mai alternati a cibi dalla natura diversa.

Ma l’alimentazione può trasformarsi da causa a rimedio, se si sceglie di evitare particolari alimenti e di mettere in pratica un’alimentazione sana, fresca e naturale. Alla luce di queste considerazioni, vediamo in assoluto quali sono i dieci cibi da evitare per contrastare l’insorgenza delle emorroidi:

  1.  I cibi fritti: gli oli cotti e, in particolare, quelli portati alle alte temperature sono una fonte di calorie molto importante e apportano sostanze inutili quanto dannose al nostro corpo. Ecco che consumare molti cibi fritti, come snack salati e cibi orientali che prevedono questa tipologia di cottura, si rivela deleterio per le emorroidi, in quanto essi aumentano il peso corporeo, rendono difficile la digestione e aumentano la probabilità che insorga la stipsi, causa principale delle emorroidi.
  2.  Il sale: come sappiamo, un consumo troppo abbondante di sale porta alla ritenzione idrica, ovvero al blocco dei liquidi e delle linfe. Un corpo idratato è un corpo sano e tonico, mentre l’abuso di sale blocca l’idratazione e rende difficile la digestione. L’uso abbondante di sale può, inoltre, peggiorare i problemi legati al sistema cardiovascolare, con innalzamento della pressione arteriosa e del colesterolo.
  3.  Le bevande gassate: le bibite zuccherine e gassate come le aranciate, le cole e anche gli energy drink contengono molti zuccheri e sale nascosto, per cui apportano troppe calorie senza mai dissetare realmente il nostro corpo. Un consumo limitato di queste bibite è accettabile, ma se sono preferite ogni giorno esse irritano l’intestino, gonfiano la pancia e conducono alla manifestazione di episodi di irritazione del colon e del sistema digerente, con conseguente peggioramento della situazione emorroidale.
  4.  Il caffè e il tè: si tratta di bevande comunemente impiegate per risvegliare i sensi, che però contengono ingredienti eccitanti come la caffeina e la teina. In certi soggetti queste sostanze svolgono un’azione troppo eccitante e portano a fenomeni di irritazione del sistema digerente, con conseguente cattivo funzionamento del canale retto-anale e nascita delle emorroidi.
  5.  Le spezie: le spezie sono buonissime e, se consumate con moderazione, possono tonificare l’organismo e diventare un buon sostituto del sale. Attenzione, però, ad un abuso di spezie particolarmente irritanti, come il peperoncino, il curry e il pepe, che possono irritare il sistema digerente e quindi dare vita alla comparsa delle emorroidi.
  6.  Le carni e i salumi troppo grassi e stagionati: un abuso di proteine affatica il sistema digerente e anche gli organi vitali come i reni e il fegato. È ideale, se si soffre di questa patologia, preferire le carni leggere e magre come il pollo e il tacchino e limitare il consumo di carni rosse e di salumi come il prosciutto, la mortadelle e i salami, che sono molto appetitosi ma difficili da digerire, soprattutto per le persone più delicate. In alternativa è possibile preferire affettati più leggeri, come il carpaccio, la bresaola, il tacchino o il petto di pollo.
  7. Le farine raffinate: le farine raffinate non sono amiche delle emorroidi, poiché sono difficili da digerire. In generale, è preferibile evitare i prodotti da forno confezionati, che contengono farine raffinate, grassi idrogenati e troppo sale nascosto. Meglio preferire prodotti da panificio integrali, che contengono molte fibre in grado di facilitare l’evacuazione e di combattere la stipsi.
  8. L’alcol: bere alcolici durante le emorroidi può risultare deleterio, in quanto l’alcool infiamma ancor più le zone sensibili e non avvia il processo di guarigione. Tutti gli alcolici chiedono quindi di essere evitati se si soffre di questo problema e sostituiti con bevande analcoliche naturali, come l’acqua, i succhi preparati con le proprie mani e le tisane.
  9. Le solanacee: peperoni e melanzane sono verdure buonissime, ma che potrebbero portare alla comparsa di episodi di stitichezza, giacché alcune persone le percepiscono come difficili da digerire. In alternativa a questi vegetali è preferibile scegliere verdure più leggere, come quelle a foglia verde.
  10.  I dolci: purtroppo un consumo massivo di dolci non è amico delle emorroidi. Si tratta di un abuso o di un consumo continuo. Qualche piccola dolcezza può esser tranquillamente concessa una volta ogni tanto ed è importante preferire dolci freschi e non confezionati, preferibilmente a base di frutta fresca e di cereali integrali.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.