L’olio essenziale di Cipresso per curare le emorroidi

Il cipresso è probabilmente uno degli arbusti maggiormente noti in Europa e in Italia. Sebbene la sua figura snella e alta sia soprattutto accostata al culto dei morti e alla sacralità dei cimiteri, da questo albero è possibile ricavare un ottimo olio essenziale in grado di donare sollievo e cure a chi soffre di emorroidi.

L’olio essenziale di Cipresso contro le emorroidi

Data la natura particolarmente fastidiosa delle emorroidi, dovuta al rigonfiamento dei cuscinetti vascolari posti nell’ano, le caratteristiche dell’olio essenziale di cipresso si rivelano davvero utili per combattere questo fastidioso ed imbarazzante problema. Ed il motivo è presto detto: tale olio possiede grandissime proprietà in grado di favorire e di regolare la circolazione venosa, e di anestetizzare le zone affette da quel dolore così lancinante e penetrante.

Le proprietà dell’olio essenziale di Cipresso

L’olio essenziale di cipresso è innanzitutto ricco di acidi monoterpeni, di acidi biterpeni, di polifenoli e di flavonoidi. Queste sostanze donano all’olio essenziale enormi capacità astringenti e vaso-costrittrici: il che – tradotto – significa che l’olio estratto dalle componenti del cipresso si rivela un toccasana per curare le varici ed i rigonfiamenti delle emorroidi. Bastano infatti poche applicazioni quotidiane per alleviare il fastidio, per ridurre il sanguinamento e per sgonfiare le emorroidi fino a farle ritornare alle loro dimensioni originarie.

Inoltre, questo olio essenziale diventa molto utile anche per via delle sue proprietà anti-infiammatorie e anti-settiche: grazie ad esse, le emorroidi non solo smettono di sanguinare ma vengono anche disinfettate, per evitare ulteriori problemi all’ano.

Olio essenziale di Cipresso: cos’è e come può essere utilizzato

Generalmente, l’olio essenziale di cipresso viene estratto tramite la spremitura e la distillazione dei rametti vivi del cipresso e dei suoi frutti: soprattutto questi ultimi, noti anche come coccole, partecipano all’azione vaso-astringente dell’olio per via della massiccia presenza di tannini.

Ma come utilizzare l’olio essenziale di cipresso per curare le emorroidi? Il nostro consiglio è di riempire una bacinella con 2 litri di acqua, ed aggiungere 15 gocce di olio essenziale di cipresso: dopo aver trascorso circa un quarto d’ora con la zona in immersione, noterete immediatamente una sensazione di sollievo. Infine, è anche possibile creare una pomata a base di olio essenziale di cipresso: bollite 300 ml di acqua, raffreddatela, aggiungete 12-15 gocce di olio, imbevete un panno leggero o una garza e applicatela sulle emorroidi.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.