Perché vengono le emorroidi?

Cause Emorroidi

Nel nostro corpo sono presenti dei cuscinetti posizionati nella regione retto anale, che svolgono azioni di contenimento e di aiuto durante l’evacuazione. Si tratta delle emorroidi, sezioni del corpo ricche di vene e molto vascolarizzate, che per diversi motivi possono irritarsi e quindi aumentare la loro dimensione fino anche ad uscire dalla loro sede e prolassare verso l’esterno.

Stiamo parlando della cosiddetta malattia emorroidale, una patologia che colpisce il 20% della popolazione mondiale e che può essere causata da fattori molto diversi fra di loro. Analizziamoli assieme per comprendere quali sono e come si possono evitare per prevenire il problema.

1- La dieta errata. L’alimentazione è la base della nostra salute, ma una dieta di un certo tipo può far insorgere le emorroidi. Si tratta di un’alimentazione troppo ricca di grassi, ispirata al junk food , ovvero al ‘cibo spazzatura’, quindi composta da alimenti fritti, cotti con tanti grassi e troppo proteica. Una dieta corretta deve contenere tutti i nutrienti necessari al corpo umano, ovvero presentarsi ricca di frutta e di verdura fresca, di fibre che stimolano la diuresi e facilitano la digestione e anche povera di carboidrati raffinati e industriali, che contengono troppo sale nascosto e troppi grassi idrogenati. Chi è abituato a mangiare in questo modo e soffre di emorroidi è chiamato a correggere la sua alimentazione, semplificandola nel contenuto e preferendo alimenti freschi, preparati con le proprie mani e ricchi di vitamine e sali minerali.

2- La stipsi. La stipsi si presenta fra le prime cause dell’insorgenza delle emorroidi. Chi soffre di questo problema è portato a eseguire continui sforzi durante l’evacuazione, che alla lunga irritano queste zone e conducono a un ingrossamento delle pareti venose presenti nei cuscinetti delle emorroidi. Per risolvere questo problema alla radice è utile assumere tante fibre, bere molta acqua e affidarsi a cibi emollienti come le verdure cotte e la frutta, ma anche scegliere un’integrazione alimentare mirata che può aiutare a risolvere il problema, facilitare la guarigione dalle emorroidi e quindi aiutare a prevenire l’insorgenza del problema in futuro.

3- Uno stile di vita errato. Fumare, bere molti alcolici e grandi quantità di bevande eccitanti rientra fra le cause di insorgenza delle emorroidi. L’alcool è deleterio in quanto infiamma la zona interessata, così come un consumo di caffeina e di teina troppo importante. Attenzione anche alle cole e agli energy drink, perché sono bevande irritanti che se vengono consumate su larga scala possono indurre all’insorgenza del problema.

4- Le spezie piccanti. Un’alimentazione ricca di spezie può far insorgere il problema delle emorroidi. In particolare, si tratta di spezie come il peperoncino, il curry e il pepe, che svolgono un’azione irritante sul sistema digestivo e quindi non leniscono mai lo stomaco. Le spezie sono buonissime, ma vanno sempre assunte con moderazione!

5- Alcuni sport. L’equitazione, il ciclismo e il body building sono alcuni fra gli sport che possono portare alla formazione delle emorroidi. Ciò avviene sia per lo sfregamento con la sella che per l’attuazione di sforzi troppo intensi, che possono portare irritazioni alle zone anali con conseguente prolasso o irritazione dei cuscinetti qui dislocati.

5- La gravidanza. Le emorroidi possono insorgere in gravidanza per due ragioni. La prima è legata alla contrazione dell’utero che avviene negli ultimi mesi, quando il piccolo ricerca il suo spazio nel ventre materno. Nelle donne con fisici più delicati, la contrazione può portare ad un ingrossamento delle pareti venose e quindi alla successiva comparsa delle emorroidi. Il problema può insorgere anche dopo il parto e quindi proporsi di natura sporadica in seguito allo sforzo muscolare eseguito.

Molti medici stanno ricercando un collegamento fra le emorroidi e la genetica. Finora sono stati eseguiti molti studi ma essi non hanno dato risultati soddisfacenti in merito. È più probabile che le emorroidi compaiano in soggetti che appartengono alla stessa famiglia per questioni legate alla fisicità ma soprattutto all’ambiente, all’educazione e allo stile di vit

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.