Tutti i sintomi delle Emorroidi

Sintomi emorroidi

Le emorroidi sono un problema che interessa molte persone nel nostro presente. Le cause sono varie e spaziano da un’errata alimentazione fino alla pratica di rimanere molto tempo nella stessa posizione, dalla stipsi ostinata fino a cause esterne legate al post gravidanza e anche alla pratica di certe discipline sportive. Ma quali sono i sintomi delle emorroidi? Si tratta di un problema che interessa i cuscinetti contenitivi che sono posizionati in prossimità dell’ano, i quali si rigonfiano per cause diverse e cominciano a provocare un forte prurito e anche un dolore diffuso.

La scienza ha diviso le emorroidi in quattro diversi stadi, a seconda della loro gravità, ma i sintomi iniziano indubbiamente con un forte prurito e con un intenso bruciore dell’area interessata. Se le emorroidi non prolassano, ovvero non fuoriescono dalla loro sede, il dolore può essere contenuto e presentarsi nel solo momento della evacuazione, ma nel caso di prolasso si tratta di un dolore molto diffuso, che non permette di sedersi né tantomeno di muoversi in tranquillità.

A questo punto le emorroidi vengono dichiarate di secondo o terzo grado, a seconda della loro gravità, e i sintomi si leggono solitamente nel sanguinamento. Il sangue nelle feci e sulla carta igienica deve essere letto come un campanello d’allarme, e in ogni caso è ideale attuare degli esami specifici per conoscere la causa del problema e anche per stabilire che non sussistano delle patologie di diversa entità.

Di base il prurito continuo, il sanguinamento e il successivo collasso delle emorroidi sono sintomi inequivocabili della patologia, quindi appena ci si accorge di questi fenomeni è importante richiedere un consulto medico. In questo modo è possibile valutare l’importanza del problema, procedere con i giusti trattamenti per limitare la manifestazione dolorosa e in seguito attuare la giusta cura per contenere e risolvere il problema.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.